GENERATIVITY

il termine Generativity indica un sistema autonomo di formazione, apprendimento e accrescimento di competenze a partire dal quale gli utilizzatori possano sviluppare una propria capacità indipendente di creare, generare, implementare o produrre nuovi contenuti unici al sistema originario proposto, senza ulteriori supporti o input dai creatori originali del sistema. Abbiamo fatto nostro il termine “generatività”, coniato nel 1950 dallo psicoanalista Erik Erikson per indicare una preoccupazione nello stabilire e guidare le nuove generazioni.

Abbiamo applicato questo pensiero alla progettazione, attuazione e sviluppo di interventi, progetti e servizi efficaci e sostenibili, offrendo nuovi strumenti innovativi informatici e tramite la diffusione di una cultura del Project Cycle Management. Il progetto mira a offrire una serie di strumenti formativi e di guida per aiutare nuove generazioni del terzo settore a fare la differenza nella propria vita, sviluppando interventi finalizzati a ripristinare e prendersi cura della propria comunità. I partner del progetto hanno deciso di condividere la propria esperienza per promuovere una nuova generatività. Nel suo testo “Stadi dello sviluppo psicosociale”, Erikson definisce la generatività come lo sforzo contrario alla stagnazione che si sviluppa in età adulta. Si tratta di un processo di orientamento e guida post narcisista a beneficio delle generazioni successive, applicabile in ogni campo, dall’educazione a qualsiasi intervento sociale, dalla nascita di un figlio all’intervento che ferma una tradizione di abuso, dalla scrittura di una storia familiare allo sviluppo di nuove organizzazioni, dalla progettazione e attuazione di strumenti informativi innovativi all’applicazione del Project Cycle Management rivolto allo sviluppo di servizi efficaci e sostenibili.

Il progetto mira a offrire una serie di strumenti formativi e di guida per aiutare nuove generazioni del terzo settore a fare la differenza nella propria vita, sviluppando interventi finalizzati a ripristinare e prendersi cura della propria comunità.